Garmin - Nuova funzione Virtual Run

Garmin - Nuova funzione Virtual Run

In questi giorni di clausura dovuta al virus COVID-19, ciascuno di noi si è trovato di fronte alla necessità di effettuare allenamenti in casa. Non entro, volutamente, nel merito del “si può correre all’aperto” o meno, è un tema già molto discusso che, francamente, ha anche un po’ irritato e stufato.

Parto, invece, dal presupposto che coloro che hanno a disposizione un tapis roulant in casa lo utilizzino per i loro allenamenti. Certo, lo sappiamo tutti, l’utilizzo del tapis è sicuramente noioso, dispendioso in termini di perdita di liquidi e sali minerali, nonché sicuramente non appagante come la corsa all’aria aperta.

Io, come molti di voi, utilizzo il tapis in inverno perché, abitando a 1.000 m.s.l.m., non sempre ci sono le condizioni climatiche e di sicurezza per correre su strada. Ho acquistato un tapis “Toorx ChronoLine TRX Power Compact S HRC App Ready 2.0”, con collegamento Bluetooth e con alcune app compatibili; pur avendone sperimentato l’uso, devo dire che tali applicazioni non risolvono particolarmente il problema della noia…!

Da qualche tempo, però, mi ha incuriosito Zwift, app inizialmente dedicata ai ciclisti ma che da un po’ si è aperta, gratuitamente, anche ai runners. Ho quindi deciso di scaricarla e di provarla ma… purtroppo il mio tapis, pur essendo di ultima generazione, non risulta compatibile… Vabbè, peccato!

Come sempre mi succede quando mi “prendo” per qualcosa, inizio però ad approfondire il perché non riesca ad utilizzare questa promettente app e soprattutto cerco delle soluzioni in merito. Sullo store dedicato dello sviluppatore sono presenti alcuni accessori (tra i quali un footpod dedicato) che garantiscono la compatibilità, ma oltre al fatto che comunque sono un costo in più soprattutto hanno un utilizzo troppo limitato (e oserei dire dedicato) che non giustifica, a mio parere, l’acquisto.

Qualche giorno fa, però, ho scoperto che Garmin ha implementato sul 245 e sul 945 la funzione di “Virtual Run”, attività che consente proprio di connettere lo sportwatch con applicazioni di questo genere. Molto interessante! Peccato che io abbia un Garmin Fenix 6 Pro… Ma, ecco la sorpresa! Installando il firmware 8 in versione Beta è possibile usufruire di tale funzione…! Vediamo un po’ come si fa.

Innanzitutto è necessario andare sul sito Garmin e connettersi a questa pagina, scaricare il file con l’aggiornamento e cliccare sul link che riporta le istruzioni di installazione; queste pagine sono in inglese, ma per chi non sia molto pratico con tale lingua è sufficiente utilizzare le funzioni di traduzione di cui ogni browser è ormai dotato. Riassumendo l’iter da seguire, è necessario connettere il Garmin al pc, scompattare il file di aggiornamento in formato .zip scaricato dal sito, accedere alla cartella del Garmin tramite Esplora Risorse del pc e copiare i file indicati nelle istruzioni di installazione all’interno delle cartelle dello sportwatch. A questo punto bisogna scollegare il Fenix e dare avvio alla procedura di installazione. Una volta conclusa bisognerà accedere, tramite il tasto in alto a destra, alle attività e scorrere l’elenco fino in fondo, dove si trova l’opzione +Aggiungi; a questo punto è sufficiente scorrere le varie tipologie di attività fino a trovare Virtual Run e confermare quindi la sua aggiunta all’elenco attività. E, a questo punto, siamo pronti a utilizzare questa nuova interessante funzione.

Passiamo quindi all’associazione con Zwift. Dopo aver scaricato l’app e aver creato il profilo, è possibile avviare un’attività; per poter accedere alla sezione interessante dell’app (è anche disponibile un’opzione di sola visione di un percorso, senza trasmissione di dati) è quindi necessario associare dei sensori. A questo punto va scelta l’attività Virtual Run sul Garmin: verrà visualizzato un messaggio di attesa di connessione e sarà quindi necessario avviare la ricerca dei sensori da Zwift.

In pochi secondi Zwift riconosce il Garmin e i sensori a lui connessi (nel mio caso una fascia HRM-Run e un footpod) e procede con l’associazione dei dispositivi.

Ecco, il gioco è fatto! Da qui in poi è possibile utilizzare tutti i sensori Garmin in nostro possesso con Zwift! A questo punto è possibile avviare l’attività sul Garmin, in modo che venga registrata direttamente dallo sportwatch oppure è anche possibile lasciare la connessione ferma senza avvio, facendo sì che sia poi Zwift, correttamente settato, a condividere le attività concluse con le varie app specifiche connesse (Garmin, Strava, ecc.).

E adesso… divertitevi! Non sarà come correre all’aperto, ma poter sfruttare il tapis con un’app come Zwift è comunque un bel passo in avanti contro la noia!

Vi ricordo, come sempre, che per essere aggiornati su tutte le novità sul mondo Garmin vi consiglio di visitare (e interagire con) il Gruppo Facebook Garmin Sportwatch Italia e la Pagina Facebook Garmin Sportwatch Fan Club.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento contattatemi! Seguite anche le pagine social di Run4discover.com, la pagina Facebook e Instagram

Stay tuned su run4discover.com, vi aggiornerò man mano sull’utilizzo delle varie funzioni e sui problemi che potranno verificarsi durante il test!