Precisazioni per la lettura

  • Alcune premesse

    Alcune premesse necessarie per una corretta lettura delle informazioni: la nostra famiglia è composta di quattro persone, due adulti e due bimbe, nate una nel 2014 e l’altra nel 2016; viviamo in un posto meravigliosamente bello… ma lontanissimo da tutto; il viaggio è finalizzato alla gara, che rimane sempre (o quasi…!) la parte più importante.
  • Un po' di storia...

    Quando mio marito il 13 agosto 2016 durante un abbondante pranzo di famiglia ha annunciato: “da domani inizio a correre!”, sapevo benissimo che la cosa non sarebbe finita lì. Non è il tipo che fa le cose tanto per fare e alla fine riesce sempre a coinvolgermi (almeno in parte!).

Alcune premesse

Alcune premesse necessarie per una corretta lettura delle informazioni:
  • la nostra famiglia è composta di quattro persone, due adulti e due bimbe, nate una nel 2014 e l’altra nel 2016;

  • viviamo in un posto meravigliosamente bello… ma lontanissimo da tutto;

  • il viaggio è finalizzato alla gara, che rimane sempre (o quasi…!) la parte più importante.

I nostri week end devono, quindi, rispondere alle esigenze di tutti, ovvero:
  • la gara deve piacere al runner (ovvio);

  • il posto deve piacere alla mamma (fondamentale…hihihiiiii!);

  • non richiedere viaggi eccessivamente lunghi (e questo va peggiorando con l’età… ho scoperto che era molto più semplice viaggiare con due piccole dormiglione che con due iene brontolone in età da scuola dell’infanzia!!!). Considerate, inoltre, che per noi un week end fuori porta è sempre un po’ “lungo” perché i viaggi ci richiedono qualche sempre ora in più rispetto chi vive in zone più centrali e meglio servite e, quindi, va sempre conciliato anche con le esigenze lavorative… e di budget!

  • offrire possibilità di svago per tutta la famiglia;

  • avere comodità quali ristoranti in grado di accontentare tutti, strutture comode per bimbi piccoli, ecc… prima necessarie, ma che ora stiamo piano piano abbandonando riuscendo ad essere più flessibili.

Viaggiando con un atleta le difficoltà principali, per quanto riguarda la sistemazione, sono sempre due:
  • Organizzarsi per la colazione pre gara;

  • Riuscire a fare la doccia dopo la gara.

Devo dire che sinora abbiamo sempre trovato la massima disponibilità anche negli alberghi/bed & breakfast, che hanno sempre cercato di venirci incontro consentendo a mio marito di fare colazione molto presto in deroga alle regole consuete e che ci hanno sempre concesso di tenere la camera qualche oretta in più per permettergli di rientrare in camera a rinfrescarsi dopo la gara. Certo se col passare del tempo si diventa più “esigenti” e i pasti devono essere conformi ad un certo regime alimentare la soluzione migliore è sicuramente scegliere la sistemazione in appartamento.

Solitamente cerchiamo di alloggiare in zone che ci consentono di raggiungere l’arrivo a piedi, soluzione comoda sia per lui (che così torna velocemente a cambiarsi) sia per me (che posso muovermi con tranquillità con il resto della famiglia), tenuto conto del fatto che le gare sono tutte ben organizzate e offrono agli atleti la possibilità di raggiungere la partenza con mezzi di trasporto dedicati (il che evita il problema di andare a riprendere la macchina) e di riportare le eventuali sacche all’arrivo (così da renderli totalmente autonomi).

Altra cosa che per me è FONDAMENTALE: orologio con GPS che mi consente di capire a che punto è mio marito e organizzare di conseguenza i nostri spostamenti e le nostre attività durante la gara.

Per quanto riguarda gli “extra” i posti che visitiamo sono sempre bellissimi e pieni di cose interessanti da vedere e da fare ma, ahimè, bisogna sempre scegliere. Il tempo è poco e lo scopo “principale” (o la scusa per andarci, dipende da come la si legge) è un altro, quindi cerco di selezionare 2/3 attività compatibili con la concentrazione “pre” e la stanchezza “post” gara, la pazienza delle due piccole e gli interessi della famiglia in generale (ecco perché musei, chiese, ecc. per il momento li lascio da parte… tra qualche anno…chissà…!).

Vai al Blog... DISCOVER!