Previous Next

Run For The Whales 2018

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sabato 23 giugno scorso, alle ore 18:30, è partita da San Lorenzo al Mare (IM) in direzione Sanremo la Run For The Whales 2018, la Mezza Maratona di Sanremo, una "charity marathon" che ha percorso la pista ciclo-pedonale che si estende parallela al mare per 24 km.

Una mezza maratona certificata FIDAL, che ha visto runners provenienti da tutto il mondo correre da San Lorenzo al Mare fino a Sanremo, è stata affiancata da una 10 km non competitiva, che ha permesso agli aspiranti runners di iniziare con una distanza non eccessiva; per i semplici appassionati, bambini con genitori, nonni e cani al seguito, è stata invece organizzata una camminata di circa 3 km.

A organizzare la manifestazione, in occasione del suo trentesimo anniversario, è stato l’Istituto Tethys ONLUS, che da oltre un quarto di secolo conduce ricerche sui cetacei del Mar Ligure ed è stato il primo a proporre l’istituzione del Santuario Pelagos ai governi di Italia, Francia e Principato di Monaco. Si tratta di un patrimonio straordinario, che però sono in pochi a conoscere. La stragrande maggioranza degli italiani, infatti, è all’oscuro dell’esistenza sia del Santuario, sia dei cetacei che lo popolano.

Ma torniamo alla gara... 

La partenza è stata caratterizzata da una temperatura piuttosto calda ed il sole, sebbene in fase calante, si è fatto sentire. Lasciato alle spalle il paese di San Lorenzo al Mare, il percorso ci ha portati a Costarainera e, successivamente a Cipressa. Sempre percorrendo la pista ciclabile, abbiamo raggiunto Santo Stefano al Mare e poi Riva Ligure; da qui ci siamo portati in direzione di Arma di Taggia e poi siamo giunti a Sanremo. Il traguardo della manifestazione era posto al campo di atletica, zona nella quale sono stati concentrati anche i servizi collaterali (ristoro finale, massaggi, ecc.).

Il percorso è davvero splendido: correre costeggiando il mare, lungo una pista ciclabile che, per l'occasione, era stata chiusa all'utenza, è stato molto bello. Un plauso va sicuramente fatto all'Organizzazione, che ha curato nei minimi dettagli l'evento: il ritiro dei pettorali si è svolto senza intoppi, il trasferimento in bus verso la partenza è stato assolutamente confortevole. Lungo il percorso varie decine di volontari hanno presidiato incroci ed attraversamenti, permettendoci così una corsa in tutta sicurezza. I rifornimenti lungo il percorso e le zone di spugnaggio non sono mancate ed hanno permesso a noi partecipanti di rifocillarci un po' e di rinfrescarci dal grande caldo. Ottima anche l'assistenza "di corsa", effettuata da vari ragazzi di società ciclistiche della zona, che hanno condotto ed assistito i vari gruppetti di atleti verso il traguardo. Singolare e ad effetto è stato l'arrivo: dopo essere passati nella "galleria dei campioni", dedicata a coloro che hanno scritto la storia della Milano-Sanremo, è stato percorso un mezzo giro della pista di atletica e si è transitati poi sotto il traguardo.

E... come è andata questa gara?? Beh bene, direi! Per percorrere i 21,097 Km ho impiegato 1 ora 30 minuti e 49 secondi. Visto il caldo, al quale un montanaro come me è poco abituato, non posso che ritenermi soddisfatto!

 

 

©2017 Run4discover. Tutti i diritti sono riservati.

Search