Previous Next

Run Tune Up 2019

Lo scorso week-end, il 7 e l'8 settembre 2019, sono partito alla volta di Bologna per partecipare alla Run Tune Up 2019, la Mezza Maratona che si corre nel centro storico della città.

Dopo aver raggiunto Torino in auto, la mia famiglia ed io abbiamo scelto di viaggiare su un comodo Frecciarossa che, in sole 2 ore e 25 minuti ci ha portato alla Stazione Centrale di Bologna. La giornata di sabato, baciata dal sole, è stata dedicata alla visita della città (davvero molto bella) e al ritiro del pacco gara e del pettorale. L'organizzazione della manifestazione si è rivelata efficientissima, e il tutto si è svolto velocemente e senza intoppi. Il pacco gara era piuttosto ricco: una t-shirt Diadora dell'evento, un gel energetico Pro Action, vari prodotti Conad, materiale informativo e il "pacco pettorale". Come sempre, nella zona di partenza ed arrivo della gara, erano presenti molti stand di partner della manifestazione (azienda che produce mortadella, panetteria, azienda produttrice di kiwi, stand Diadora, associazioni e enti di promozione turistica. Sempre nella zona di Piazza Maggiore sono stati organizzati vari eventi (group cycling, Bologna by run, Yoga2Run, Scopri Bologna) che hanno permesso alle migliaia di persone presenti di vivere la manifestazione anche sotto altri punti di vista.

Ma, passato il sabato "preparatorio", arriviamo alla fatidica giornata della gara...

Domenica mattina, dopo aver consumato un'ottima colazione (di cui parleremo in un altro articolo, dedicato alla logistica e al viaggio), verso le 9 ho raggiunto la zona di partenza della gara, in via Rizzoli. Il tempo, purtroppo, era pessimo e la pioggia cadeva battente. Alle ore 9:15 sono partite le altre due gare, la Conad 10k e la Telethon 5k, inaugurando così la giornata dedicata al running.

Il mio programma di integrazione alimentare prevedeva (e così è stato) l'assunzione di un PowerFlux della EthicSport; il prodotto è davvero eccezionale e rappresenta, a mio parere, un top nell'integrazione pre-gara. Non posso che confermare le ottime impressioni già evidenziate in questo articolo Prossima recensione - EthicSport PowerFlux

Alle ore 9:20 circa, in un momento in cui la pioggia si era fatta meno insistente, siamo entrati nelle varie griglie di partenza; come cerco di fare ad ogni gara, sono riuscito ad essere in cima alla mia griglia, quella bianca, che era preceduta dai soli atleti élite.

Alle ore 9:45, con puntualità svizzera, è partita la gara e i 2300 concorrenti hanno lasciato la zona di partenza. Da qui è iniziata la mia gara, preparata per settimane e impostata per ritoccare il mio Personal Best di 1:28:21: il passo medio previsto era di 4:10 min/km.

La pioggia, intanto, è tornata a scendere insistente ma il percorso, che in questo primo tratto si snoda lungo viali asfaltati, garantisce un buon grip. Imposto un passo tranquillo nonostante la foga della partenza (intorno a 4:05 min/km) e lascio che le gambe si adattino al clima e alla corsa. Nei primi 5/6 km mi sono sentito davvero bene, sicuramente anche grazie all'apporto del PowerFlux; riesco a tenere un passo tra i 4 e i 4:10 senza problemi, rimanendo tranquillamente sotto la soglia. Da qui capisco che, se non faccio follie, mantenendo quel ritmo il risultato obiettivo è raggiungibile. Resta l'incognita del grip nel secondo tratto di gara, che si snoda lungo vie lastricate e, viste le condizioni meteo, ovviamente scivolose.

Superato il primo ristoro, in cui mi limito ad assumere un po' d'acqua, riprendo il mio ritmo e all'8° chilometro decido di assumere il primo gel, il Super Dextrin Gel di EthicSport. Nel mentre, la pioggia ha smesso di cadere e quindi le condizioni, seppur lentamente, migliorano.  Le gambe sono piuttosto fresche, i muscoli sono sciolti e il rischio di accelerare il ritmo cresce. Mi concentro e mollo un po', ritornando su ritmi intorno ai 4 min/km. Giunti verso l'11° chilometro iniziano i "giri" nelle vie lastricate; il grip non è eccelso, ma correndo leggeri e facendo un po' di attenzione non si corrono particolari pericoli. Da qui in poi inizia un'altra gara... Sto bene, corro sotto soglia e le gambe ne hanno...: tiro oppure mi limito?? Decido di aspettare ancora un po' e introno al 13° chilometro assumo il secondo Super Dextrin Gel, che dovrebbe aiutarmi fino al traguardo. E, infatti, le gambe non mollano e sento di avere ancora energia a disposizione. Spronato anche dal tifo delle mie tre bionde del Fan Club (my family) riprendo concentrazione e provo a studiare come gestire gli ultimi chilometri. Il mio Garmin Fenix 5X Plus mi dice che sono circa 1 minuto sotto il mio tempo obiettivo e quindi... spingo!

Arrivato al 20° chilometro passo l'ultimo ristoro senza neanche guardarlo e comincio ad assaporare l'arrivo... Nella mente mi passano tanti pensieri, la corsa è anche questo. E' un momento di intimità, di riflessione e, quasi, di solitudine. Il calore della gente sul percorso non manca, ma il cervello è immerso in un altro mondo... Piano piano arrivo in Piazza Maggiore, inizia lo sprint finale. Il tifo è tanto, l'incitazione è davvero travolgente. Vedo il traguardo, leggo il tempo: 1:26:44!! E' andata...!!

Una stretta di mano con i compagni di gara, uno sguardo al garmin... ma soprattutto corro a cercare la mia famiglia.

Sì, perché per chi come me non è un professionista, è importante avere il supporto di chi ti sta intorno. E' importante avere persone che accettano la tua passione, che la condividono, che apprezzano ciò che fai e che capiscono che tutte quelle ore di allenamento, che in parte sottrai a loro, in fondo diventano qualcosa di importante, per tutti. Sì, perché è importante ribadire sempre che il lavoro, l'impegno e la costanza pagano, sempre. Può capitare che non arrivino subito, ma se le cose vengono fatte bene, prima o poi portano a raggiungere gli obiettivi. E io, grazie anche alle persone speciali che ho intorno, faccio piccoli passi verso nuovi obiettivi!

A questo punto, con la medaglia al collo, mi rifocillo con un Recupero Extreme di EthicSport e poi corro a farmi una doccia...!

Si, perché la giornata continua... Mi aspetta un buon pranzo con la famiglia e il viaggio di ritorno, condito da tutti i racconti e le immagini che le mie bionde mi racconteranno con entusiasmo...!

La Run Tune Up è una bella gara, organizzata ottimamente e che merita davvero di essere corsa. La città è stupenda, il calore e la partecipazione del pubblico sono davvero di ottimo livello!!

A presto su run4discover.com

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Search

X

Right Click

Non è possibile utilizzare il tasto destro del mouse...!

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok