Una bella uscita autunnale ad Aosta

Come spesso accade a chi vive in zone di media montagna, l'autunno e l'inverno costringono i runners a "trasferirsi" per le loro corse pomeridiane e serali. 

Ieri pomeriggio, all'uscita dal lavoro, in una giornata uggiosa ma tutto sommato mite, ho deciso di concedermi una corsa di 10 Km circa su tracciato pressoché pianeggiante (che strano correre con poco dislivello...!).

Sono partito dal piazzale della telecabina che da Aosta conduce al comprensorio sciistico di Pila e, seguendo la pista ciclabile, mi sono diretto verso Sarre. Il percorso è piacevole, poco frequentato in questo periodo e consente di percorrere in tutta sicurezza l'argine della Dora Baltea.

Min Elevation 563 m
Max Elevation 593 m
Total Elevation Gain 58 m
Total Elevation Loss 59 m
Total Distance 10.2 km
Way Points 0
Track Points 637
Route Points 0
Values not available in the file may shown as 0.
This track was downloaded 0 time(s). Please register/login to download this track.
google
http://{s}.tile.openstreetmap.org/{z}/{x}/{y}.png
© OpenStreetMap contributors
Distance: {0} {2} Elevation: {1}
Distance: {0} {2} Speed: {1}
Distance: {0} {2} Heart Rate: {1}
https://www.run4discover.com/media/com_gpstools/markers/02marker.png
https://www.run4discover.com/media/com_gpstools/markers/default.png
#0000FF
#0000FF,#c1392b,#ffbe00,#2d3e50,#27ae61,#74065f,#2998d8
2
50
google.maps.MapTypeId.HYBRID
1
1
1
1
1
1
google.maps.ZoomControlStyle.DEFAULT
google.maps.MapTypeControlStyle.DEFAULT
Distance
Elevation
Speed
Heart Rate
km
mps
m
km
mi
m
ft
mile/hr
ft/sec
km/hr
m/s

Come si può ben vedere dal report, i ritmi sono stati buoni e, alla fine, posso dire di aver realizzato un buon allenamento a ritmo medio-veloce.

Come sostengono molti esperti del settore, in autunno e in inverno non bisogna assolutamente far venir meno la qualità dell'allenamento; la quantità, spesso, viene intaccata dalle condizioni avverse, ma la qualità va per forza mantenuta e allenata.

Beh, a questo punto non ci resta che trovare un nuovo percorso da scoprire durante la prossima uscita e da pubblicare su run4discover.com!

Previous Next

Tra pochi giorni tornerà l'ora solare e per chi, come me, svolge allenamenti infrasettimanali dopo l'orario di lavoro, si avvicina il periodo delle corse al buio.

Personalmente non provo particolari problemi a correre in queste condizioni (che per me vogliono dire buio e freddo) però è fuori di dubbio che il runner si senta un po' meno a proprio agio.

Innanzitutto i percorsi sono sicuramente limitati, e spesso si riducono a circuiti su strade asfaltate il più possibile illuminate (anche se nei paesi di montagna l'illuminazione pubblica non è - fortunatamente per altri versi - presente ovunque). Le strade sterrate e i sentieri sono sicuramente meno attraenti in questo periodo, perché nascondono inevitabilmente insidie maggiori rispetto a periodi in cui le condizioni climatiche sono più favorevoli; ognuno di noi sa che il fogliame caduto da gli alberi, che tappezza il terreno, e la presenza di fondo spesso umido, uniti alla poca luce, riducono di molto la naturalezza del gesto atletico, creando tensioni e limitando quindi le prestazioni. Credo tuttavia che sia anche un buon allenamento, che può dare i suoi frutti al ritorno della bella stagione: farsi le ossa con condizioni difficili allena la mente e fa si che il cervello si abitui anche a condizioni difficili.

Proprio in tema di percorsi, mi collego alla genesi di questo sito: la prima idea, nata da una mia esigenza, è di creare una raccolta di tracciati che possano essere utilizzati da ogni runner in base alle proprie esigenze, alle proprie capacità, ma anche al periodo di allenamento. Vivendo in una località a forte vocazione turistica come la Valle d'Aosta, ho pensato ai molti runner o trail runner che, venendo in zona per qualche giorno di vacanza anche in inverno, potrebbero trarre spunto da questo database e dare sfogo alla loro passione, filtrando però i percorsi a loro, in quel momento, più congeniali. Pur essendo consapevole che vi siano già siti del genere, credo però che una raccolta meno "internazionale" e "globalizzata" - se mi permettete forse più tecnica - di percorsi, derivante dalla contribuzione spontanea e volontaria da parte degli utenti, possa dare un qualcosa in più agli appassionati di running e di trail running.

Per tornare alle condizioni serali e invernali, assodata ormai la scelta del percorso più adeguato, credo che ognuno di noi debba fare estremamente attenzione all'abbigliamento - non tanto relativamente al "peso" della protezione - quanto alla presenza di effetti riflettenti, che agevolino la sua visione da parte degli automobilisti. Oltre a questi accorgimenti, è ovviamente essenziale avere una luce frontale che ci consenta di illuminare il percorso e, perché no, una luce di segnalazione posteriore.  Da qualche settimana sto testando una luce a led, frontale e con segnalazione posteriore, acquistata per meno di 20 euro e dotata di imbrago al petto. Premetto che la qualità costruttiva è ovviamente parametrata al costo dell'oggetto (e che non è quindi pensabile che si possa pretendere una estrema qualità dei materiali) e che non mi affiderei a questo oggetto in caso di gare in notturna, magari su sentieri, che meritano ovviamente uno standing qualitativo maggiore; tuttavia, per un uso "cittadino", in condizioni non eccessivamente estreme (pioggia, forte umidità, ecc.) devo dire che fa il suo lavoro. Tra qualche settimana, dopo un suo più intenso, pubblicherò una recensione sull'oggetto, in modo che si possano valutare i pro e i contro di un oggetto del genere.

A questo punto siamo pronti per... correre, in sicurezza, al buio e al freddo! Dove? Beh, sui tracciati che, spero, ognuno di voi avrà voglia di caricare sul database del sito e condividere con gli utenti!

Come programmare l'allenamento invernale

Con l'approssimarsi dell'inverno, è essenziale programmare le uscite settimanali che ci consentano di mantenere uno stato di forma accettabile.

Per chi, come me, vive in montagna è chiaro che la scelta, sia in termini di percorsi che di orari, va riducendosi e quindi le (a volte poche) uscite vanno sicuramente ottimizzate.

In questo periodo, che risulta essere innanzitutto un periodo di scarico e di rigenerazione da una stagione di attività, dobbiamo confrontarci con:

- minor luce diurna, che spesso ci obbliga ad uscite con luce frontale;

- maggiore possibilità di incorrere in giornate di maltempo;

- approssimarsi delle prime gelate serali e notturne;

- necessità di ottimizzare le uscite durante le giornate in cui non si lavora.

Quante uscite alla settimana?

La scelta ottimale, per la mia esperienza, sarebbe almeno tre uscite, nel mio caso nei giorni di martedì, giovedì e domenica; è superfluo dire che, per le motivazioni di cui sopra, non è sempre facile essere così precisi e costanti. Tuttavia ritengo fondamentale un allenamento infrasettimanale (meglio due) corto o medio (da variare di settimana in settimana), affiancato da un'uscita (per me quella domenicale) in cui dedicarmi al lungo, magari, se il tempo lo permette, ripercorrendo qualche sentiero ben esposto in modo da non perdere anche l'approccio alla salita.

Correre solo di giorno?

Per quanto riguarda la luce, credo che la corsa serale con luce frontale e abbigliamento riflettente sia pressoché obbligatoria se il runner lavora e non dispone di tempo libero durante il giorno. Tuttavia non vedo nulla di strano o di preoccupante nel correre di sera, purché si faccia un po' di attenzione all'abbigliamento (riflettente) e all'utilizzo di segnalatori di presenza.

Come programmarsi?

Come già detto, personalmente imposto un programma che copra almeno 4 mesi (potrebbero essere anche 5): novembre, dicembre, gennaio e febbraio. La suddivisione del programma è settimanale e, almeno per quanto riguarda i giorni, viene adattata soltanto qualora emergano particolari e, soprattutto, insormontabili impegni.

A breve pubblicherò il programma e le tabelle di allenamento, suddivise per settimana, per il prossimo inverno. 

State sintonizzati su run4discover.com.

 

 

©2017 Run4discover. Tutti i diritti sono riservati.

Search

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok